“Signore, insegnaci ad amare – il terzo necessario”, lettera pastorale del vescovo Gianfranco De Luca

L'occasione è il giubileo del millenario di San Leo che sta celebrando la parrocchia di San Martino in Pensilis con la possibilità di ricevere l'indulgenza plenaria concessa da Papa Francesco

“Signore, insegnaci ad amare – il terzo necessario” è il titolo della nuova lettera pastorale diffusa dal vescovo della diocesi di Termoli-Larino, mons. Gianfranco De Luca.

L’occasione di questa lettera è il Giubileo Leoniano che celebra la Parrocchia di San Martino in Pensilis. Aperto nella Pasqua di quest’anno si chiuderà nel corso dell’Anno Santo della Chiesa Universale il 2 maggio 2025. Si tratta di una vera occasione di Grazia per la comunità cristiana di San Martino e per tutti i cristiani della Chiesa Diocesana di Termoli-Larino sottolineata dal fatto che Papa Francesco, attraverso la Penitenzieria apostolica, ha concesso l’indulgenza plenaria nelle domeniche e nelle solennità per tutto il periodo delle celebrazioni del Millenario di San Leo.

“Gesù – spiega il vescovo Gianfranco – ha collegato il riconoscimento dei suoi discepoli alla pratica dell’amore scambievole, certamente non ci ha imposto un giogo impossibile e gravoso. Ha solo dischiuso una possibilità ad una vita nuova, quella del cielo. Nella comunione con Lui questo diventa realtà”.

Il testo integrale della lettera è disponibile sul sito della diocesi www.diocesitermolilarino.it

GIANFRANCO DE LUCA – Signore, insegnaci ad amare A4

busto San Leo patrono San Martino in Pensilis

San Leo – San Martino in Pensilis

trittico San Leo San Martino in Pensilis