Beato Roberto da Salle, a Morrone del Sannio si rinnova la devozione e il gemellaggio con Salle

Con fede, preghiera e profonda devozione la comunità di Morrone del Sannio ha rinnovato la festa in onore del Beato Roberto da Salle. Un momento significativo, nella domenica di Pentecoste, che ha visto anche la presenza di una folta delegazione del Comune di Salle, dove riposano le spoglie del Beato. Discepolo di Celestino V, di lui si ricorda una vita accolta nella pienezza del Vangelo, nell’amore verso ogni fratello e sorella che ha incontrato, con una pura e autentica bontà d’animo al servizio dei più poveri, dei sofferenti e delle persone sole. Un punto di riferimento per la vita religiosa dell’epoca, un senso di amore fraterno e del perdono che condivise con tanti confratelli e, in particolare, con Pietro da Morrone, il futuro Papa Celestino V.

Lo scorso anno sono state diverse le celebrazioni dedicate al Beato in occasione dei 750 anni dalla nascita. Un impegno, volto alla valorizzazione della storia e dei suoi insegnamenti con un messaggio di pace sempre attuale da cui prendere esempio e diffondere tra le nuove generazioni. A Morrone del Sannio, dove ancor oggi è profondamente venerato e vi è una chiesa a lui dedicata, il Beato Roberto guarì una piccola di nome Maria celebrando per lei una santa Messa alla fine della quale la piccola riacquistò l’uso delle membra atrofizzate e sono tante le guarigioni e le conversioni a lui attribuite.

Mons. Gabriele Tamilia, parroco di Morrone del Sannio, ha evidenziato il senso di un apostolato vissuto pienamente e che oggi accompagna chiunque voglia iniziare un percorso di fede. Presenti alla messa e alla processione, tra gli altri, il sindaco del centro molisano, Stefania Pedrazzi, e il sindaco di Salle, Davide Morante. La festa a Morrone si svolge in occasione della salita in cielo di Celestino V (19 maggio) mentre a Salle, in provincia di Pescara, il 18 luglio (morte, avvenuta proprio a Morrone del Sannio). Un ponte di amicizia e devozione che si rinnova e si consolida con una luce di speranza per continuare a vivere insieme un cammino di pace. “Beato Roberto, prega per noi”.

 

Morrone del Sannio accoglie il corpo del Beato Roberto da Salle a 750 anni dalla nascita